Ludwig

Heart speaks to heart


7 commenti

Gli anfibi e la delicatezza

 

«Il Signore vide che si era avvicinato per vedere e Dio lo chiamò dal roveto e disse: "Mosè, Mosè!".

 

Rispose:"Eccomi!".

Riprese: "Non avvicinarti! Togliti i sandali dai piedi, perché il luogo sul quale tu stai è una terra santa!"».

Es 3,4-5

 

È dura.

Parecchie volte, per via del mio carattere, mi sono ritrovato ad entrare nella vita delle persone che mi circondano tutt’altro che togliendomi i sandali, ma mettendomi gli anfibi…

È dura.

Specialmente con le persone che non conosco.

Però ci provo e più tempo passa, più certe persone aprono il loro cuore, più ho paura di calpestare la “terra santa” che mi ritrovo davanti.

A volte provo a ricordarmelo e ci riesco.

A volte no.

È il gioco della vita, anche se mi fa paura.

Annunci


8 commenti

Per una persona speciale

Questo è il titolo di un libretto che mi è stato regalato da una persona a me tanto cara quanto preziosa.

Questo libro contiene vari pensieri sull’amicizia, ma uno in particolare mi ha colpito lasciandomi perplesso all’inizio, ma facendomi fare una bella risata poco dopo.

Cito letteralmente:

 

«Amicizia è quando qualcuno ti loda

per come hai nuotato bene

dopo che ti sei capovolto con la barca»

(Werner Schneyder)

 

E pensavo a tante amicizie.

Due in particolare, alle quali dedico questo intervento.

 

Un abbraccio e a presto.


3 commenti

Lode all’Inviolato

Un altro anno è passato ed un altro è appena iniziato nel migliore dei modi.

 

La conclusione di quello appena trascorso è stato un po’ “particolare”, ma così bello ed intenso che me lo porterò dentro per un bel po’.

 

La notte tra il 31 dicembre ed il primo gennaio l’abbiamo passata in preghiera, dalle 22.40 alle 2.30 e il tutto è volato molto in fretta.

Allo scoccare  della fatidica mezzanotte eravamo in adorazione e pensavo: “Fuori si sparano i botti, e noi siamo in silenzio davanti alla più grande esplosione d’Amore.

Fuori la luce che si accende per un momento e con tanto rumore si spegne subito, mentre qui il Fuoco che si accende in questa notte non si spegne mai.

Fuori ritorna l’oscurità, mentre noi siamo all’ombra della Luce.

Tra poco sorge il sole e poi sarà di nuovo buio, ma qui il Sole non tramonta mai…”.

 

E pensavo ancora una volta a tutti voi in quel momento.

Così distanti, ma così vicini davanti a quella Luce.

 

E pensavo anche a chi quella Luce non l’ha mai vista: quale grande egoismo attanaglia il nostro cuore per tenercela tutta per noi?

 

È una vita che penso a questo… e sto aspettando ancora una risposta, nonostante tutto.

Nonostante me.

 

A tutti voi che leggerete queste righe auguro che quel Bambino che è nato vi spacchi il cuore e lo faccia grondare di sangue.

Quello stesso Sangue che è stato versato per me.

Per Amore.

Solo per Amore.